29 novembre 1947-2014
GIORNATA MONDIALE DI SOLIDARIETÀ CON IL POPOLO PALESTINESE.
Incontro dibattito
ore 18.00, Ex Real Fonderia alla Cala, Palermo

In occasione della Giornata Mondiale di Solidarietà con il popolo palestinese sabato 29 novembre, la Rete palermitana di Solidarietà “Con la Palestina nel cuore” organizza un incontro di riflessione e discussione sulla situazione e il contesto politico attuale in Palestina e sulle azioni di solidarietà concreta che anche da Palermo si possono portare avanti per un futuro di pace e sviluppo della Palestina.

All’incontro parteciperanno:

Bassam Abdul Rahim Saleh, Presidente associazione Amici dei prigionieri palestinesi e giornalista palestinese
Fateh Hamdan, Presidente dell’associazione culturale “Al Quds Palermo” – Casa della cultura araba
Antonino Pellitteri, docente di Storia dei Paesi Islamici-Università di Palermo,
Sergio Cipolla, Presidente dell’ong CISS/Cooperazione Internazionale Sud Sud

in collegamento skype dalla Cisgiordania e da Gaza:

Diab Zayed, Ong Bisan Center for Research & Development da Ramallah
Khalil Shaheen, PCHR – Palestinian Center for Human Rights da Gaza
Chiara Cruciati, caporedattrice Agenzia Nena News e collaboratrice de il Manifesto da Betlemme.

Sono passati 67 anni da quel 29 novembre 1947 in cui l’assemblea dell’ONU approvò la risoluzione 181 che stabiliva la creazione in Palestina di uno “Stato ebraico” e uno “Stato arabo”, con Gerusalemme come corpus separatum sottoposta a un regime internazionale speciale. Dei due Stati previsti dalla risoluzione, ad oggi, solo quello di Israele ha visto la luce.

La data del 29 novembre è diventata la Giornata Mondiale di Solidarietà con il popolo palestinese che ancora oggi rappresenta un’occasione per riflettere sulla situazione in Palestina, ancora irrisolta, e sul popolo palestinese, che non è ancora in grado di praticare i propri inalienabili diritti.

La Rete di Solidarietà “Con la Palestina nel cuore” ritiene che oggi tale dibattito sia ancora più urgente, in quanto, la campagna militare lanciata contro la Cisgiordania e Gerusalemme dopo la scomparsa dei tre coloni, poi l’attacco violentissimo contro Gaza, le frizioni tra le diverse parti politiche in Palestina e l’instabilità della situazione in tutta la Cisgiordania e a Gerusalemme stanno riaccendendo criticità e rabbia in Palestina e stanno portando a una nuova e pericolosa rottura di equilibri. Tali riflessioni aperte toccheranno un’analisi della situazione e del contesto politico attuale e le azioni che soggetti e cittadini solidali possano portare avanti per un futuro di pace e sviluppo della Palestina.

Vi aspettiamo!

Promuove l’iniziativa la Rete palermitana di solidarietà “Con la Palestina nel cuore”:
Arci Palermo, Assopace Palestina, Casa della Cultura Araba “Al Quds” Palermo, CISS/Cooperazione Internazionale Sud Sud, CRESM/Centro Ricerche Economiche e Sociali per il Meridione, FIOM- CGIL Palermo, FISAC-CGIL Comprensorio di Palermo, FP-CGIL Medici, Mediterraneo di Pace, Piccolo Teatro Patafisico,
PRC/Partito della Rifondazione Comunista-Sinistra europea Palermo, SEL/Sinistra Ecologia e Libertà Palermo.

——————-

Facendo seguito alle richieste di sostegno e supporto provenienti dalla Municipalità di Khan Younis, da parte del Sindaco Yahya mohi Al-Din AL-Astal giorno 27 settembre 2014, la Rete “Con la Palestina nel cuore” promuove una raccolta fondi finalizzata a sostenere un progetto, tra quelli proposti:

la manutenzione dell’impianto di dissalazione dell’acqua, che fornisce acqua potabile di buona qualità e quantità a circa 160.000 cittadini di Khan Younis, con una previsione di costo di 10.800 € circa

Come lo faremo?